Il migliotto

Adoro il risotto in tutte le sue forme ed in mille mila sfumature… ma.. 😀
la mia missione, in questo periodo, é trovare tutte le declinazioni possibili e non immaginabili dei miei “nuovi” alimenti. Semi, granaglie, cereali, legumi e tutto ció che di nuovo sto imparando ad utilizzare e che da un po’ di tempo sono entrati a far parte della mia alimentazione dannatamente povera di carne, priva di glutine e senza lattosio.
È cosi che dai miei instancabili esperimenti é nato il migliotto.
Simile, nella preparazione, al classico risotto… ma, di miglio.
Quel miglio per il quale in diversi m’hanno simpaticamente (come la sabbia nelle mutande!) preso in giro, chiamandolo cibo per canarini, dandomi l’indirizzo della zootecnica più vicina per fare la spesa ecc. ecc.
In veritá vi dico, il miglio é molto buono oltre che estremamente versatile.
La ricetta che vi propongo oggi é senza lattosio e senza glutine.
Tralasciando il pesce, ne ricaverete un piatto vegano sfiziosissimo che non ha nulla da invidiare alla ricetta originale (provato personalmente, con enorme successo!!)

Per 2 persone:
1 bicchiere di miglio
2 carote
1/2 spicchio d’aglio
1 gambo di sedano
1 cipollotto fresco (completo di foglia verde!)
180 gr di merluzzo fresco (andrá bene anche surgelato!)
2 mazzetti di fagiolini verdi
brodo vegetale q.b.
1 ciuffo di prezzemolo
1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
2 pizzichi di coriandolo macinato
pepe nero q.b.
2 cucchiai di semi di zucca tostati
olio extravergine d’oliva q.b.
50 ml di vino bianco

DSC08152

Preparazione in 20 minuti:
1. Per prima cosa, preparate il brodo vegetale.
2. Spuntate e lavate carote, aglio, cipollotto, sedano, carote e fagiolini.
Tagliate a rondelle le carote ed il cipollotto, tritate il sedano ed il prezzemolo.
3. In un tegame, comodo ma non gigante, versate qualche cucchiaio d’olio insieme a cipollotto, aglio, sedano e carota. Mescolate e soffriggete a fuoco dolce.
Aggiungete il miglio, e -mescolando di continuo- tostatelo un pochino insieme alle verdure. Sfumate con il vino ed aggiungete un mestolo di brodo.
Proprio come siete abituati a fare con il risotto.
4. Aggiungete adesso i fagiolini freschi ed il pesce a tocchetti, pepate leggermente, aggiungete il coriandolo e, mescolando molto spesso ma con molta delicatezza (per non spappolare il pesce), proseguite la cottura 13 minuti circa, aggiungendo un mestolo di brodo ogni volta che il precedente sará stato assorbito dal miglio.
5. Appena il migliotto sará cotto, togliete dal fuoco e spolverate con una grattugiata abbondante di zenzero, regolate -se necessario- di sale e pepe  e servite caldo con una bella manciatina di semi di zucca tostati.
6. E buon appetito!

DSC08123
Soundtrack: Never let me down again, Depeche Mode

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...