Mini caponata sicula

Mettendo un attimo da parte i gazpachos… che di tanto in tanto pubblicheró, quello che vi propongo oggi é un piatto che, a mio parere, sta sul podio dei piatti più buoni di sempre. Gusto pieno, sapore deciso ma non aggressivo, leggero… goloso.
La caponata. Che ho fatto con le mini melanzane ed i mini pomodorini del mio orticello pensile 🙂
DSC07667

So che la caponata, cosí come tanti altri piatti, é ormai diventata un misto fritto e poi finito al sugo “l’importante che ci sia dentro la melanzana”… ognuno rivendica la propria versione “originale”… tutti hanno la ricetta della nonna..
La mia é mia, non é della nonna, visto che i pomodorini e le melanzane sono mini non é neanche originale 😀 e si, per me é la più buona, ed ancora sí, fatela e non ve ne pentirete.

Per 1 persona (piatto unico) o 2 contorni:

5-6 mini melanzane o 1 melanzana media
1 gambo di sedano
1 cipolla rossa media
2-3 cucchiai di pomodorini conservati al naturale (anche freschi!)
1 cucchiaio di capperi dissalati
1 cucchiaio d’olive nere
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio d’uvetta passa
3 cucchiai d’aceto di vino buono
1,5 cucchiai di zucchero
1/2 tazzina da caffé di vino passito (preferibilmente, ma andrá bene anche un altro vino)
1 spicchietto d’aglio
sale
pepe
olio extravergine d’oliva q.b.
1 ciuffo di basilico fresco

DSC07675

Preparazione calma, 30 minuti

1. Per prima cosa iniziate lavando le verdure -basilico compreso- e preparando tutti gli ingredienti. Versate il passito nella tazzina da caffé, scaldatelo appena al micronde e versatevi l’uvetta passa.
Tagliate le melanzanine a metá (la melanzana grossa a cubotti), la cipolla a spicchetti, il sedano a tocchetti (se ha anche le foglie, tritatele grossolanamente e tenetele da parte!).
2. In una padella antiaderente versate 3-4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, aggiungete cipolla, sedano e aglio e lasciate appassire a fuoco medio basso.

DSC07679

3. Appena le verdure si saranno appassite un po’, aggiungete le melanzane -se sono piccoline, sistematele a faccia in giú perché prendano un bel colorino appetitoso!-, capperi dissalati (se son quelli grossi, tagliateli a metá!), pinoli ed olive nere.
Salate, pepate e cuocete ancora a fuoco medio basso per circa 5-6 minuti.

DSC07687.JPG

4. A questo punto, aggiungete l’uvetta strizzata, saltate tutto insieme un paio di minuti a fuoco vivace, poi sfumate con il passito che avete utilizzare per ammollare l’uvetta.

DSC07694.JPG

5. Profumate il tutto aggiungendo il basilico spezzato grossolanamente con le mani e le foglie di sedano, se le avete.

DSC07695.JPG

6. Abbassate la fiamma e cuocete qualche minuto a fuoco dolce.
7. Aggiungete i pomodorini (freschi o conservati che siano!) e cuocete tutto insieme un paio di minuti.
* Anche per i pomodorini o pomodori freschi, consiglio di cuocere non più di 4-5 minuti.
Otterreste un sugo di pomodoro alle melanzane o melanzane al sugo… non una caponata.

DSC07699.JPG

8. Spolverate con lo zucchero e mescolate delicatamente per non spappolare gli ingredienti (soprattutto il pomodoro), aggiungete l’aceto e fate andare a fuoco allegro per un minuto.
9. Spegnete il fuoco, lasciate in padella qualche minuto e servite tiepido andante con qualche foglia di basilico fresco.
10. Insuperabile!

DSC07703.JPG

Aspé.. vi faccio vedere meglio…

DSC07706.JPG

Ecco.

DSC07724.JPG

Annunci

2 pensieri su “Mini caponata sicula

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...