Insalatina di melanzane, pomodori e melograno (vegan-low carb-gluten free)

Se c’è una cosa che mi riporta completamente indietro nel tempo, sono le verdure grigliate. Mi basta sentire il profumo della griglia che si scalda, sentire lo sfriccichío delle verdure al contatto con la superfice rovente ed eccomi sul balcone di casa di mamma e papá.

Le finestre aperte da fine aprile e mai richiuse, persiane rigorosamente abbassate, mamma in prendisole e ciabatte assassine, papá che torna dal mercato con i bustoni pieni di peperoni, melanzane, pomodori, mazzi e mazzi di basilico e menta… io, in vacanza da scuola, che invece di giocare all’elastico fuori con le altre ragazzine preferisco passare la scopa all’ombra ed ascoltare gli lp di Elvis di mamma.
Urla di bambini che si rincorrono nonostante i fiotti di sangue alle ginocchia, il rombo della lambretta carica d’angurie che passa per la via, il tonfo delle porte che di tanto in tanto sbattono perché finalmente si muove un poco d’aria e fa corrente.
E la griglia in terrazzo. Pietra lavica rovente e peperoni, melanzane, cipolle, sarde, pane.
Erano proprio cosí le mie estati…  quasi tutte uguali, tutte profumate, tutte in cerca d’ombra, tutte a sperimentare mille ed un modo per raccogliere chili di capelli lunghi per non morire di caldo, tutte ad aspettare il week end per andare al mare, tutte a grigliare al fresco, camminare scalza e guardare la tv sdraiata sul pavimento radiatore.

Ed oggi vi propongo un’insalata che ha il sapore di quelle estati lí.
Melanzane grigliate, pomodori freschi, chicchi di melograno e tante erbe profumate.
Leggerissima, saporita e velocissima da fare.
Un’insalata del Sud.

DSC04999

Per 2 persone:
2 melanzane
4 pomodori medi
1 melograno
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
2 cucchiai d’aceto bianco
3 rametti di basilico fresco
1/2 spicchio d’aglio
2 rametti di prezzemolo
2 rametti d’origano fresco
1 rametto di santoreggia
1 rametto di menta fresca
sale q.b.
1 peperoncino fresco

DSC04960

In tavola tra 30 minuti:

1. Lavate ed affettate le melanzane e sistematele a strati in un colapasta avendo cura di cospargere ogni strato di sale grosso. Poggiate un pacco di sale chiuso, un mazzo di posate o qualsiasi altra cosa pesi intorno a 1 chilo 😀 sulle melanzane, in modo da schiacciarle un pochino e favorire l’eliminazione dell’acqua di vegetazione che le rende un poco amare. Lasciate drenare una 10 minuti.
2. Accendete intanto la griglia.
Strizzate e sciacquate le melanzane molto velocemente e tamponatele con carta assorbente.
Sistematele sulla griglia e cuocetele quattro minuti per lato.
3. Pulite il pomodoro e sgranate il melograno*
4. In un mortaio o un piccolo mixer -se preferite- pestate o tritate tutte le erbine con l’aglio, l’olio, il peperoncino, il sale e l’aceto. Ne verrá fuori un profumatissimo pesto.
5. A questo punto sistemate le melanzane ed i pomodori a fette sui vostri piatti da portata.
Cospargetele di pesto fresco e chicchi di melograno, e servite -se volete- con una fetta di pane buono e mezzo bicchiere di vino.

Buon Appetito!

DSC04968

* Un consiglio sul melograno:
Per evitare che l’operazione della sgranatura diventi una scena del delitto, che il vostro bambino -entrando in cucina- urli “mamma perché l’hai fatto, forse sarebbe bastata una terapia di coppia” e rigagnoli color porpora colino da ogni superficie immaginabile della vostra cucina…
1. Preparate un tagliere, una scodella ed una palettina di legno.
2. Tagliate il melograno a metá, orizzontalmente.
3. Prendete una metá e sistematevi sulla scodella in modo che la parte tagliata sia rivolta alla scodella.
4. Battete sulla buccia del melograno con la paletta di legno.
Non abbiate timore ad usare la forza, battete come non ci fosse un domani … non esiste un telefono azzurro per i melograni 😀 😀 😀
I chicchi cominceranno adesso a staccarsi, e fra cinque minuti avrete la scodella piena, senza pellicine, senza schizzi color porpora, senza scena del delitto, senza chicchi spiaccicati e senza shock emotivi a distruggere l’infanzia dei vostri cuccioli. 😉

Soundtrack: Elvis Presley, Stuck on You

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...