Pasta con le sarde

Uno dei primi piatti più riproposti nelle cucine di tutto il mondo… se solo mia nonna sapesse! Fatta e rifatta in mille e mille modi: c’è chi la fa con il sugo al pomodoro, chi con le mandorle, c’è chi preferisce le alici e chi l’accompagna con le sarde fritte… a qualcuno piace al forno, pasticciata.
Ecco, quest’ultima la eviterei proprio, ma per il resto, sapete che sono per le sperimentazioni, per la creatività e per il piacere. A ciascuno il suo.
Io la preparo a modo mio, chevvelodicoaffare!

Ingredienti per 4 bei piatti:
. 1 mazzetto di finocchietto selvatico
. 100 gr di uva passa (a me piace quella di Zibibbo!)
. 6 filetti d’acciuga sott’olio
. 1/2 cipolla bianca
. olio extravergine d’oliva q.b.
. 120 gr di pinoli tostati
. 5-6 sarde fresche pulite, spinate e sfilettate.
. 200 gr di pane grattugiato
. sale
. pepe nero macinato fresco
. 15 gr di zucchero semolato
. buccia e succo di 1/2 limone
. 350 gr di maccheroncini al ferretto
. 100 ml di Passito di Pantelleria

È un pochino brigosa, ma il risultato vi ricompenserà.

  1. Per prima cosa mettiamo in ammollo l’uvetta in una ciotolina con dell’acqua tiepida.
  2. Puliamo e scottiamo in abbondante acqua salata il finochietto selvatico, per una decina di minuti. Una volta cotto, scoliamolo e teniamo da parte l’acqua di cottura: la utilizzeremo per cuocere la pasta.
  3. In una padella larga e capiente soffriggiamo, in poco olio, la cipolla tritata piuttosto finemente. Sciogliamo nell’olio anche i filetti d’acciuga, ed aggiungiamo il finocchietto tagliuzzato.
  4. Saltiamo tutto a fuoco vivace per qualche minuto ed aggiungiamo i pinoli tostati, l’uvetta strizzata e le sarde fresche. Sauté, sauté e sfumiamo con il Passito.
    Una macinata di pepe nero e togliamo dal fuoco.
  5. Rimettiamo sul fuoco la pentola con l’acqua di cottura del finocchietto.
  6. Intanto in un’altra padella ben larga “atturriamo” il pane raffermo grattugiato con lo zucchero semolato. Ovvero, a fiamma media, roteiamo continuamente la padella affinché il pane grattugiato s’imbrunisca un pochino.
    Appena sarà d’un bel colore ambrato, spolveriamo con la buccia di limone ed un cucchiaio di succo.
  7. Buttiamo la pasta.
    Appena sarà cotta, al dente, tuffiamo la pasta nella padella con il condimento al finocchio. Saltiamo a fiamma allegra e spolveriamo con il pangrattato “atturrato”.
  8. Ma quant’è buona? Quanto?!

Soundtrack: Tame Impala, Feels Like We Only Go Backwards

ENGLISH VERSION

Ingredients for 4 servings:
. 1 bunch of wild fennel
. 100 gr raisins (I love dried Zibibbo grape!)
. 6 anchovy fillets
. 1/2 white onion
. extra virgin olive oil
. 120 gr roasted pine nuts
. 5-6 fresh, descaled, gutted, filleted sardines
. 200 gr grated stale bread
. salt
. fresch ground black pepper
. 15 gr granulated sugar
. zest&juice of 1/2 lemon
. 350 gr Maccheroncini al ferretto pasta (a kind of homemade maccheroni!)
. 100 ml of Passito di Pantelleria (Italian DOC Moscato Wine)

It’s a little bit complicated, but not so much as it seems… anyway, the result is stunning.
Trust me!

  1. First of all, put the raisins in a small bowl and cover with boiling water and let them steep for 10 to 15 minutes
  2. Clean and cook the wild fennel in a big pot with plenty of slightly salted water, for about 10-12 minutes. Drain and set the fennel aside. Don’t throw the water away: we’ll use it to cook our maccheroni.
  3. In a large shallow pan, sauté the finely chopped white onion with a very small amount of extra virgin olive oil. Add the anchovy fillets and the chopped wild fennel.
  4. Shake and swirl the pan over a roaring heat for a few minutes and add the roasted pine nuts, squeezed raisins and the fresh sardines. Sauté, sauté and sprinkle with the Passito wine.
    Ground a little bit black pepper and remove from the heat.
  5. Bring the fennel cooking water to a boil.
  6. Put the bread crumbs and the granulated sugar in a non-stick pan on low-medium heat and swirl&swirl untill amber brown.
    Remove from the heat, add the lemon zest and a tbsp of lemon juice, stir and set aside.
  7. Put the maccheroni in the boiling fennel water and stir, occasionally.
    Drain the maccheroni when “al dente” and put them in the big pan with the sardines&fennel. Sauté on a happy heat and sprinkle with the roasted lemon bread crumbs.
  8. How tasty is this pasta? How much?!

Soundtrack: Tame Impala, Feels Like We Only Go Backwards

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...