Orecchiette alle cime di rapa.

Che la pasta sia uno dei miei più grandi amori in cucina, mi pare d’avervelo già detto, si?
Ecco, oggi vi rivelo un’altro dettaglio: più semplice è il condimento, più mi fa morire!
E per semplice intendo senza troppi intrugli, salse, panne ed amalgame strane.
Pochi ingredienti innamorati l’uno dell’altro, armonia. Cotti al punto giusto, da addentare e gustare uno per uno.
Se chiudo gli occhi mi piace sentire il profumo armonioso dell’insieme, al primo assaggio mi piace poter mordicchiare e sentire distintamente il sapore di ciascun ingrediente.
E quando riapro gli occhi voglio meraviglia.

Così deve essere.
E così sono anche queste orecchiette alle cime di rapa.
Non so se la mia ricetta rispetti la tradizione, molto probabilmente no.
Ma sapete come sono, no?! Mi ispiro, assaggio, provo e poi… e poi faccio a modo mio!
Per cui questa è la ricetta delle orecchiette alle cime di rapa alla Penny.

P.S. (Scriverò anche la ricetta della pasta di semola di grano duro, un giorno di questi.
È quella che faccio per le orecchiette -come in questo caso- per i maccheroncini al ferro, per i cavatelli ed altre bontà).

Ingredienti per 3 piatti:

. 250 gr. di orecchiette
. 700 gr circa di rape
. 3 filetti di acciughe sott’olio
. 4-5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
. 4 cucchiai di mollica di pane buono
. 1 cucchiaino di succo di limone
. 1 cucchiaio di uva passa
. pepe nero fresco
. 1 cucchiaino da thè di pinoli
. 2 spicchi d’aglio
. 1 cucchiaio e 1/2 di sale grosso

Questo è quel che faremo:

  1. Mondiamo le rape eliminando le foglie più dure, così come le coste troppo robuste.
    Stacchiamo e teniamo da parte le cime e “strappiamo” a pezzettoni un po’ rozzi il resto, laviamo tutto in acqua fredda abbondante e mettiamo da parte.
    Mettiamo a bagno l’uvetta in poca acqua appena tiepida.
  2. Mettiamo una pentola sul fuoco con l’acqua per cuocere pasta e rape.
  3. Buttiamo il sale grosso in pentola ed appena bolle buttiamo le foglie di rapa, tenendo da parte le cime (che butteremo in un secondo momento, poiché cuociono molto più in fretta rispetto alle foglie!).
  4. Dopo cinque minutini circa, tuffiamo in acqua (insieme alle rape!) anche le orecchiette, tenendone bene a mente il tempo di cottura.
  5. Prendiamo due padelle, adesso.
    Una piccolina ed antiaderente per la mollica ed una bella grande per saltarci le orecchiette con le rape, poi.
  6. Nella padellina piccola mettiamo la mollica, ed a fiamma bassa, “atturriamola”, ovvero abbrustoliamola molto lentamente e mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Appena si sarà scurita (2-3 minuti circa), bagniamo con il succo di limone, rimescoliamo e mettiamo da parte.
  7. Nella padella grande soffriggiamo gli spicchi d’aglio con i filetti d’acciuga, l’olio d’oliva, l’uvetta ed i pinoli.
  8. Due minuti prima che le orecchiette siano da scolare (il tempo previsto per la cottura varia ovviamente a seconda del tipo di orecchiette. Secche o fatte in casa, non è la stessa cosa!), aggiungiamo le cime di rapa che avevamo tenuto da parte.
  9. Scoliamo le orecchiette con le rape e buttiamo il tutto in padella.
  10. Spolveriamo con la mollica abbrustolita e saltiamo con gioia a fuoco vivace.
  11. Una macinata di pepe nero direttamente sul piatto e voilà.
    Le orecchiette alle cime di rapa non tradizionali, sono pronte! 🙂
  12. Buon Appetito!

Soundtrack: Neil Young, Like A Hurricane

ENGLISH VERSION

Ingredients for 3 servings:

. 250 gr. orecchiette
(Orecchiette are a fresh homemade pasta made with plain semola.
I’ll post the recipe as soon as possible!
But you can buy dry Orecchiette in any italian food shop).
. 700 gr cime di rapa (turnip tops)
. 3 anchovies
. 4-5 tbsp extra virgin olive oil
. 4 tbsp bread crumbs (fresh grated would be ideal!)
. 1 tsp lemon juice
. 1 tbsp raisins
. black peppercorns
. 1 tsp toasted pine nuts
. 2 garlic cloves
. 1 1/2  tbsp rock salt

Preparation:

  1. Discard the big hard leaves as well as the tough stalks, wash the greens in plenty cold water to remove any field dust. Rinse well several times and separate the little “flowers” (broccoli-like central shoots) from the leaves and tender stalks.
    Tear up the leaves and the tender stalks in not too small pieces and keep the tender florets intact.
    Soak the raisins in 1/2 cup of lukewarm water.
  2. Place a large pan with plenty water on medium heat and bring it on a boil.
  3. Put the rock salt in the boiling water and toss the leaves and the tender rapa stalks.
  4. After about 5 minutes toss the orecchiette in the boiling water and continue cook (both orecchiette and the rapa leaves and stalks).
  5. Meanwhile, take to non-stick skillets.
    One small skillet for the bread crumbs and a big one for the orecchiette.
  6. Toast the finely grated bread crumbs in the little skillet over medium-low heat, very slowly, stirring frequently, until crunchy and golden brown, about 2-3 minutes. Season with a pinch of salt and the lemon juice.
    Combine well and set aside.
  7. In the large skillet, heat olive oil and add garlic, anchovies, squeezed raisins and toasted pine nuts. Sauté for a few minutes.
  8. Two minutes before draining the orecchiette (they must be al dente!), add the cime di rapa flowers in the boiling water.
  9. Drain everything (orecchiette, leaves and flowers) and toss in the big skillet.
  10. Dust with the toasted bread crumbles and sauté everything for a couple of minutes, mixing well to blend with “the master chef” swooping handle move.
  11. Fresh grounded black pepper and voilà!
  12. Bon Appetit!

Soundtrack: Neil Young, Like A Hurricane

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...